Il giorno della partenza

pubblicato in: Diario di Bordo 2020 | 0

29 gennaio 2020

È il giorno della partenza, ore 20.00 il volo Air France che ci porterà a Parigi e da li a Santiago. Più che un aereo sembra un tram, con sedili inamovibili e con lo spazio a disposizione come quello che hanno i piloti dei Tornado. Per fortuna il volo dura solo due ore e tutti speriamo che il volo seguente abbia un aeromobile più confortevole. Arriviamo in ritardo e corriamo per non perdere la coincidenza. Il volo successivo è strapieno e con grande delusione constatiamo che anche questo velivolo ha spazi angusti, ridotti. Sono in una fila centrale, al centro, con impossibilità di muovermi in qualunque direzione, mi chiedo come potrò affrontare 14 ore di volo. La CE stabilisce canoni di trasporto per gli animali, ma per le persone?