I mezzi sono pronti per essere spediti in Perù ed essere imbarcati

postato in: Diario di Bordo 2020 | 0

In questi due giorni si stanno mettendo a punto le varie strategie per lasciare il paese. Non è semplice con tutt’intorno chiuso. Il Colonnello della Finanza di stanza in Perù ci contatta ogni ora e ci tiene aggiornati sulle possibilità. Forse una via d’uscita sarebbe quella di raggiungere San Paolo in pullman, ma le frontiere risultano chiuse anche se la situazione risulta strana: l’ordine presidenziale parla del blocco totale frontiere ma a noi arrivano notizie di aerei che partono e di gente che attraversa via terra il confine. Lo stesso Celestino ha un volo per domenica mattina, mentre il blocco è previsto già da questa notte. Vedremo, abbiamo fiducia nelle nostre istituzioni.

Container: da Italia non ci aprono il booking in quanto non si trovano a La Paz contenitori da 40’ HC. Questo è un problema che si è però risolto questa mattina alle ore 5.00 locali, ora abbiamo la disponibilità. Il transitario doganale ci avvisa che per terminare le procedure ci vorrà ancora un giorno e quindi non riusciremo ad imbarcare prima di lunedì. Ma va bene anche così.

Questa mattina abbiamo terminato la sistemazione dei mezzi e siamo pronti.